Novità

Cesare Leonardi e Franca Stagi alla ‘Fondation Cartier pour l’art contemporain’



Il lavoro di Cesare Leonardi e Franca Stagi è esposto fino al 10 novembre 2019 a Parigi nella storica sede della ‘Fondation Cartier pour l’art contemporain’, istituzione di riferimento della cultura francese e internazionale.
La mostra, dal titolo “Nous les arbres” (Noi alberi), mette in luce l’opera di artisti, botanici, architetti e filosofi che attraverso inediti percorsi artistici o scientifici interpretano un nuovo modo di relazionarsi con gli alberi.
La sezione dedicata ai due architetti modenesi testimonia il ventennale lavoro di ricerca che ha avuto come esito la pubblicazione de L’Architettura degli Alberi, volume di riferimento per generazioni di architetti, paesaggisti e botanici, pubblicato per l’occasione e per la prima volta in lingua francese dalla stessa Fondation Cartier.
Grazie alla presenza dei materiali originali provenienti dall’Archivio Leonardi, che ha collaborato alla curatela, e al Fondo Stagi conservato dalla Biblioteca civica d’arte Luigi Poletti, il pubblico parigino può ammirare i disegni originali degli alberi raffigurati meticolosamente a china in scala 1:100, frutto di una campagna fotografica realizzata tra il 1960 e il 1980 in Italia, in Europa, fino a toccare paesi dell’ex Unione Sovietica e del Centro America.
All’attenzione dei visitatori anche le tavole del progetto di Parco Amendola, le composizioni fotografiche di Cesare Leonardi “Carpinus Betutlus” e “Sophora japonica”, le sculture in legno “Alberi” e “Bosco”.
Un buon motivo per andare a Parigi!

Vai al sito della Foundation Cartier

Scrivi un commento

Apre la SCUOLA ARCHIVIO LEONARDI !



Siamo contenti di comunicarvi che a ottobre aprirà la Scuola Archivio Leonardi, una scuola indipendente ispirata al lavoro e al metodo di Cesare Leonardi.
Il progetto, ideato da Archivio Leonardi e Amigdala , è possibile grazie al sostegno di Culturability – Fondazione Unipolis, del MIBACT – Ministero per i Beni e le attività culturali, del Comune di Modena e vede come partner la Fondazione de Mitri, l’Ordine Architetti di Modena, CivicWise, Slow/d.
Dal 12 al 18 Maggio a Ovestlab, nel Villaggio Artigiano Modena Ovest, e in altri luoghi della città si alterneranno laboratori, parformance, incontri, visite guidate come anteprima delle prossime attività della Scuola.
In particolare, domenica 12 Maggio alle ore 17 verrà presentata ufficialmente la Scuola e illustrati i criteri di partecipazione. A seguire, alle ore 21, si potrà assistere alla performance Contronatura di Giacomo Cossio.
Sabato 18 maggio è previsto l’incontro pubblico Il Pianeta delle piante che vedrà Stefano Mancuso, neurobiologo vegetale, dialogare con l’editor Beppe Cottafavi.
La rassegna si concluderá dalle 20 in poi con l’esposizione Alberi e Solidi nella Galleria Antonio Verolino di via Farini 70, in concomitanza con la Notte Bianca.

Scarica il programma della Open Week 12-18 Maggio 2019
Vai al sito della Scuola

Scrivi un commento

L’Architettura degli Alberi a Londra


I disegni de L’Architettura degli Alberi rappresentano l’Italia alla London Design Biennale 2018, in programma negli spazi della Somerseth House dal 4 al 23 Settembre. La rassegna, con tema Emotional States, vede la partecipazione di oltre quaranta paesi e racconta come il design può influenzare le nostre emozioni.
Per l’occasione, La Triennale di Milano e l’Archivio Leonardi hanno curato un’installazione di 24 disegni di diverse specie arboree selezionati tra le 374 tavole originali.
La passione per le forme della natura nasce per Cesare Leonardi tra i colli fiorentini, durante il periodo in cui era studente alla Facoltà di Architettura di Firenze, una suggestione che lo ha spinto a studiare gli alberi e a farlo viaggiando in Italia e in Europa, fotografando le specie e individuando il portamento caratteristico di ognuna.
Insieme a Franca Stagi affronta quella che può essere considerata come una vera e propria impresa epica, il ridisegno in scala di tutto il patrimonio raccolto, un’indagine finalizzata alla “conoscenza di quegli elementi costitutivi dell’architettura verde che sono gli alberi”, un lavoro durato circa vent’anni che ha portato alla pubblicazione nel 1982 del volume L’Architettura degli Alberi.

A cura di Joseph Grima (Triennale di Milano)
Andrea Cavani, Giulio Orsini, Veronica Bastai (Archivio Architetto Cesare Leonardi, Modena)

Scrivi un commento

PERCORSI INCROCIATI TRA MODENA E FIRENZE


Scrivi un commento

CESARE LEONARDI E IL SUO ARCHIVIO IN MOSTRA


Cesare Leonardi (Modena, 1935), figura poliedrica quanto inedita nel panorama architettonico e artistico contemporaneo, nel corso di una attività durata oltre cinquant’anni si è occupato di architettura, urbanistica, fotografia, design, scultura e pittura, lavorando costantemente al confine tra architettura e pratica artistica.
L’esposizione, attraverso il patrimonio di opere e documenti custodito nella sua casa-studio, oggi sede dell’Archivio, racconta il carattere trasversale e interdisciplinare della sua ricerca, e l’avventura straordinaria di una vita dedicata al progetto.

Vai al sito della mostra
Vai al sito della Galleria Civica di Modena


Nella Palazzina dei Giardini è documentato il sodalizio professionale con Franca Stagi, durato vent’anni (dal 1963 al 1983), che vede nascere prestigiose opere di design quali la poltrona Nastro e il Dondolo (esposti nei più importanti musei del mondo, dal MoMA di New York, al Victoria and Albert Museum di Londra, al Vitra Design Museum di Weil am Rhein), il volume L’Architettura degli Alberi, i progetti di parchi e strutture pubbliche tra cui il Centro Nuoto di Vignola e di Mirandola, Parco Amendola e il restauro del Collegio San Carlo a Modena.

A Palazzo Santa Margherita, la Sala grande ripropone il carattere denso e stratificato della casa-archivio di Cesare Leonardi. Qui convivono i lavori svolti con Franca Stagi e le ricerche condotte autonomamente dopo il 1983 nel campo del design e dell’urbanistica: le centinaia di prototipi del sistema Solidi, la sperimentazione sulla Struttura Reticolare Acentrata (metodo per progettare i parchi e il territorio), le sculture, i quadri, i libri, i ricordi d’infanzia. Sulla parete frontale, una rielaborazione grafica dei contenuti della mostra, arricchita da una selezione di opere, delinea il percorso professionale e artistico di Cesare Leonardi esplicitando il carattere unitario del suo lavoro ed evidenziando i nessi tra le differenti discipline.
Nelle Sale superiori è presentata l’attività di fotografo con una selezione di opere realizzate dagli anni Cinquanta fino ai giorni nostri, oltre a due importanti lavori di rilevamento fotografico realizzati su commissione: l’Atlante del Duomo di Modena e quello sui mestieri artigiani del restauro.
Completa la sezione un reportage fotografico di Joseph Nemeth, che ha visitato le architetture e i parchi documentandone la condizione attuale e la vita quotidiana.

Quattro documenti filmati accompagnano il pubblico lungo il percorso di mostra attraverso le parole di Cesare Leonardi e le testimonianze di collaboratori, studiosi, committenti, amici che hanno condiviso con lui idee e progetti.

Scarica il comunicato stampa

Scrivi un commento

CESARE LEONARDI. STRUTTURE


“CESARE LEONARDI. STRUTTURE è un percorso intimo attraverso lo straordinario corpus di Leonardi, nel quale, nonostante le applicazioni più varie, emerge costantemente la tensione tra opera d’arte e prodotto artigianale, così come tra elemento singolo e struttura.”

Mostra a cura di Joseph Grima e Andrea Bagnato
in collaborazione con Archivio Architetto Cesare Leonardi

Museo di Villa Croce
Genova
23 febbraio – 17 aprile 2017
Anteprima Stampa 23 febbraio: 11.00 – 15.00
Opening 23 febbraio: 18.00 – 21.00
Vai al sito del museo

La mostra di Genova anticipa l’importante retrospettiva che si terrà a settembre 2017 presso la Galleria Civica di Modena.

Etichette: , , , , , , , | Scrivi un commento

“LE COSE BISOGNA DISEGNARLE”


Etichette: , , , , , , , | Scrivi un commento

Intervista a Cesare Leonardi


Scrivi un commento

Ville e Parchi al confine tra Modena e Bologna. Sabato 4 Giugno a Bosco Albergati


Scrivi un commento

“Bosco Albergati. Memorie per la Città degli Alberi”. Giovedì 2 Giugno a Bosco Albergati


Scrivi un commento